ISTITUTO TECNICO STATALE ECONOMICO
RAFFAELEPIRIA - FERRARIS/DA EMPOLI
CF: 92104720807 - PEO: rctd120008@istruzione.it - PEC: rctd120008@pec.istruzione.it
Menu

Giornata di cittadinanza attiva “ColoriAmo la nostra scuola”

Oggi, 26 Ottobre, dalle ore 8, gli studenti delle quinte classi dell’Istituto Tecnico Statale per il Settore Economico “Raffaele Piria” – Ferraris/Da Empoli hanno dato vita ad una meravigliosa Giornata di Cittadinanza Attiva presso il plesso di Via Pio XI, che recentemente è stato assegnato alla nuova istituzione scolastica in conseguenza dell’accorpamento avvenuto nei mesi scorsi.

Alcuni studenti delle quinte classi dell’Istituto, dunque, hanno dedicato l’intera mattinata alla pulizia degli spazi aperti, ed in particolare il cortile d’ingresso e quello dove si svolge l’attività sportiva; altri, invece, si sono occupati della pitturazione di aule e di ringhiere dei balconi. Il tutto con la supervisione, ma anche con la collaborazione, dei loro docenti.

E’ stato veramente bello vedere ragazzi sporchi, sudati e macchiati di vernice, faticare per rendere più pulito e più accogliente l’ambiente dove essi trascorrono ogni mattina per le attività didattiche. Alla fine sono stati raccolti numerosi sacchi di sfalcio, di plastica, ed altro materiale che dovrà essere avviato alla raccolta differenziata da parte dell’AVR.

Il messaggio educativo di questa giornata è quanto mai chiaro: sviluppare negli studenti una nuova consapevolezza di Cittadinanza Attiva e Responsabile, in cui il cittadino è protagonista di un nuovo modo di intendere la propria posizione all’interno della società. Ogni cittadino dovrebbe dedicare, ogni giorno, anche una modesta parte della propria giornata ad attività a favore della propria città, del proprio territorio, del proprio gruppo sociale di appartenenza, con amore, con gioia, con una nuova disponibilità.

Gli studenti del Piria Ferraris Da Empoli mostrano sempre grande disponibilità a queste tematiche, e sono sempre presenti ogni qualvolta c’è da mostrare il lato bello della loro creatività e del loro impegno. Per questo i loro docenti sono veramente soddisfatti.

Giuseppe Cantarella

Related posts